Progettazione efficace: il visual thinking

///Progettazione efficace: il visual thinking

Progettazione efficace: il visual thinking

Il percorso di accompagnamento alla formulazione dei progetti PIN, iniziato ad Agosto, procede senza sosta: sono ormai moltissimi i gruppi di giovani provenienti da tutta la Puglia, con i quali stiamo utilizzando tecniche di facilitazione per la progettazione di modelli di business efficaci.

I primi risultati ci premiano: 4 progetti su 4 valutati dalla commissione di valutazione del Bando Pin sono stati approvati!

Perché è importante conoscere e utilizzare gli strumenti di facilitazione? Le mappe utilizzate consentono di rappresentare visivamente i processi e le logiche aziendali in modo chiaro, condiviso e veloce: rappresentando visualmente un modello di business, si trasformano ipotesi tacite in informazioni esplicite.

Si possono usare diverse tecniche: l’uso di post-it o di schizzi con cui compilare il Business Model Canvas (modello che descrive il modo in cui un’azienda crea, distribuisce e cattura valore).

Noi usiamo i primi, i foglietti colorati e adesivi, che fungono da contenitori di idee e possono essere facilmente aggiunti, tolti e spostati da un elemento ad un altro del Canvas. Questo è molto importante, perché quando si discute di un modello di business non tutti i membri del gruppo sono sempre d’accordo su dove bisognerebbe collocare un elemento.

Attraverso questa metodologia, il visual thinking, gli strumenti del Business Design consentono di condividere concetti complessi in maniera semplice, con un linguaggio universale e comprensibile che aiuta a sviluppare concretamente un’idea: il visual thinking (letteralmente “pensiero visuale”) sfrutta la nostra innata capacità di vedere, sia con gli occhi che con la mente, aiutandoci a scoprire idee altrimenti invisibili, svilupparle intuitivamente e condividerle con gli altri.

Questo è fondamentale perché sposta la discussione dall’astratto al concreto, migliorandone decisamente la qualità.

Tale metodologia rappresenta una strumento di apprendimento e di trasmissione della conoscenza che – attraverso le molteplici capacità del sistema visivo e immaginativo – stimola la creatività ed il problem solving, consentendo di aumentare la consapevolezza del team di lavoro rispetto all’idea di impresa.

Creare progetti CON, invece che per, LE PERSONE: è questo il nostro motto!

La facilitazione – e le diverse tecniche utilizzabili – consente di creare progetti condivisi e “consapevoli” e non rappresenta uno strumento esclusivo del Busuness design: può essere, anzi, a nostro avviso deve essere utilizzata per tutte le programmazioni e le progettazioni, soprattutto quelle più complesse che coinvolgono più partner e stakeholder (si pensi a bandi nazionali ed europei).

Se hai un’idea, condividila con noi e capiremo insieme come realizzarla: contattaci seguendo il modulo contatti, o chiamaci.

 

 

 

 

By | 2016-10-25T10:10:52+00:00 ottobre 25th, 2016|Portfolio|2 Comments

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi